© 2018 Massimo Mussapi

facebook-logo-png-5a35528eaa4f08.png

IL DESIGN E' STRATEGICO

"...Architetto, tutto quello che lei fa funziona...".

Questo è il migliore complimento che io abbia mai ricevuto,

e l'unico che mi interessi veramente, soprattutto perchè  detto da una persona che stimo moltissimo.

Oggi si parla di “Design Strategico”, come fosse una disciplina a sè, ma il design è strategico in sè. E’ l’equivalente in inglese del termine “progetto”, la cui etimologia latina è “pro jacere”, gettare in avanti, cioè prevedere, che è l’essenza di ogni strategia.

Strategia è un termine che evoca inevitabilmente “L’arte della guerra” di Sun Tzu,  certamente uno dei libri più osannati

e fraintesi della storia. Cosa dice in sostanza? che l’unica cosa che conta è vincere, e che la vittoria più grande non fa clamore perché ottenuta senza “spargimento di sangue” e col minimo sforzo.

Il segreto, in fondo semplice, è conoscere i propri punti di forza

e di debolezza, quelli dell’avversario, il contesto e la tempistica in cui si agisce, in altre parole, una analisi approfondita di tutti

i fattori in campo, e naturalmente fare buon uso di questa conoscenza.

 

 

Chi è l’avversario nel mondo del design? A volte proprio il cliente! che bisogna far diventare alleato, e più in generale tutte le difficoltà del mercato, che vanno superate, o aggirate o, meglio, trasformate in punti di forza.

Ma il peggiore avversario è un grande ego, che rende ciechi

e stupidi.

Vincere nel design, molto semplicemente, vuol dire fare prodotti che si vendono, e oggi è impensabile che si faccia un prodotto e poi si stia a vedere se si vende.

Fin dalla fase embrionale il progetto del prodotto deve nascere conoscendo già chi lo comprerà…. e anche chi lo venderà! molti bei progetti   naufragano in partenza perché sono fatti con l’azienda sbagliata.

Il progetto del prodotto deve essere concepito insieme col progetto di come verrà comunicato: se non comunica semplicemente non esiste.

 

 

Io non credo alla fortuna in questo ambito, se un prodotto non va è perché sicuramente sono stati fatti degli errori.

La strategia del design è vincente solo se viene portata avanti fino in fondo, senza tentennamenti, con lucidità e fiducia, agendo su più fronti ma all’interno di una visione unitaria. Il design è visionario, ma solo nel senso che riesce ad avere una visione ampia e dall’alto.